Mercedes Bresso ha presentato la strategia macroregionale alpina

Mercedes Bresso ha presentato la strategia macroregionale alpina

Presentata la strategia macroregionale alpina – Mercedes Bresso (S&D): «Il Piemonte è ancora in tempo per diventare protagonista di questa rivoluzione economica e sociale»
Questa mattina al Circolo dei lettori di Torino durante il convegno “EUSALP – Regione Unica al centro dell’Europa” è stata presentata la strategia macroregionale alpina di cui Mercedes Bresso è relatrice per il Parlamento Europeo. Una strategia macroregionale è un quadro integrato sostenuto dal Consiglio europeo che coinvolge territori con trend demografici, sociali ed economici, culturali e linguistici differenti. L’obiettivo è quello di affrontare le sfide comuni traendo beneficio da una cooperazione rafforzata e contribuendo al raggiungimento della coesione economica, sociale e territoriale.
La strategia macroregionale alpina coinvolge ben 7 Regioni italiane: Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia; e 7 stati europei: Austria, Francia, Germania, Italia e Slovenia, più due paesi terzi quali il Liechtenstein e la Svizzera. «Il Piemonte fino a questo momento sul versante della strategia macroregionale alpina è stato assente, ma può recuperare terreno partecipando attivamente al lavoro di innovazione che si farà grazie alla cooperazione con le altre regioni. I territori devono comprendere che questa è una grande occasione e che deve essere colta. Stiamo uscendo dalla crisi ed è il momento ideale di progettare il futuro e non riproporre il passato. Le alpi sono sempre state luogo di innovazione e lo siano anche questa volta» – ha dichiarato Mercedes Bresso, deputata al Parlamento Europeo per il gruppo S&D.
Mercedes Bresso ha poi continuato: «Le alpi sono nel cuore dell’Europa e sono la zona montagnosa più importante, quella che permette all’Italia di connettersi con il resto del continente. Con questo strumento macroregionale, stati e regioni potranno darsi una strategia comune per usare al meglio i fondi europei, ma anche per andare a prendersene di nuovi. È importante che la strategia sia centrata sul rilancio dell’economia (in particolare delle piccole e medie imprese innovative); sull’adattamento al cambiamento climatico; sulla preservazione delle caratteristiche ambientali delle alpi; e sulle connessioni interalpine rese possibili dai grandi assi di trasporto che si stanno costruendo in tutta la zona delle alpi».
Gli ambiti di intervento fondamentali saranno: crescita economica e innovazione (attività di ricerca su prodotti e servizi specifici della regione alpina); connettività e mobilità (miglioramento della rete stradale e ferroviaria ed espansione dell’accesso a Internet via satellite nelle aree remote); ambiente ed energia (messa in comune delle risorse per salvaguardare l’ambiente e promuovere l’efficienza energetica nella regione). La strategia macroregionale alpina è la quarta strategia macroregionale dell’Unione Europea e coinvolge oltre 70 milioni di cittadini.

LECTIO MAGISTRALIS su GIOTTO

LECTIO MAGISTRALIS su GIOTTO

La Sezione Cultura del Cral Gruppo Reale ha finalmente calato il poker !!!
Il 18 novembre 2015 alle ore 18:00 si è tenuta la quarta Lectio Magistralis dedicata al pittore marchigiano Giotto, il primo vero imprenditore del mondo artistico ed un importante innovatore sotto il punto di vista tecnico e stilistico.
La professoressa Giuliana Rebaudo, con la consueta capacità divulgativa, ha portato per mano il pubblico, composto da colleghi , familiari e terzi, nel mondo del pittore vissuto a cavallo tra il 1200 ed il 1300.
In questo percorso Giuliana è stata coadiuvata, come sempre, dall’improbabile famiglia Delgass-Reale (interpretata dall’attore Antonio Cranco) che ha sottoposto alla professoressa alcune domande volte a chiarire dei dubbi e delle curiosità che molto probabilmente aveva anche il pubblico, ma che mai avrebbe avuto il coraggio di formulare.
Questa è un po’ la chiave di lettura di questi incontri sul mondo dell’arte che vengono proposti dal Cral del Gruppo Reale. Un connubio tra arte e teatro che
come sempre il regista Sergio Sapino ha ripreso e montato per dare modo a chi non è potuto intervenire di avere almeno un assaggio del grande Giotto, e forse di accendere un po’ di curiosità per le prossime Lectio Magistralis stile Cral Gruppo Reale.

Alla prossima !!!

Real Voice Choir – 18 giugno 2015

Real Voice Choir – 18 giugno 2015
I Ventuno Cantanti, sicuramente emozionati ma molto motivati si sono esibiti con i sei brani coinvolgenti, accompagnati , e non avrebbero potuto esordire in modo migliore che questo, da cinque musicisti di alto livello.
Alle tastiere Massimo Peiretti, che oltre a suonare ha diretto il coro in modo impeccabile, Giorgio Ruggirello al basso, Fabrizio Gnan alla batteria, Alberto Fantino alla struggente fisarmonica ed Angelo Vinai al clarinetto .